Breaking News
Home / Autori emergenti / Cecilia Negri:”È facile evitare gli stronzi…se sai come farlo”
copertina libro
copertina libro

Cecilia Negri:”È facile evitare gli stronzi…se sai come farlo”

copertina libro
copertina libro

Così la scrittrice modenese Cecilia Negri intitola il suo romanzo, una sorta di decalogo in cui si delineano le caratteristiche per riconoscere a quale categoria appartengono gli uomini, il tutto accompagnato da numerosi esempi che hanno caratterizzato personalmente i 35 anni di vita dell’autrice.

Attraverso una lettura molto scorrevole, le lettrice saranno portate ad aprire gli occhi e a capire quali siano i campanelli d’allarme “il sesto e anche settimo senso che cerca ogni volta di salvarci la pelle…”per riconoscere ed evitare determinati uomini, così come quelli affetti dalla sindrome di Peter Pan, il Negazionista o lo Stronzo Seriale.

Si eviteranno in questo modo illusioni, il classico principe azzurro che ancora crediamo di poter trovare, ma che alla fine si scoprirà essere un rospo zoppo!

Divertente, non si prende troppo sul serio, ma “è un libro già letto”. Si astengano dalla lettura quelli che ricercano profondità psicologica e maggiore attenzione sull’interazione tra i due sessi..

About Ilaria Formisano

Check Also

Calì

Vincenzo Calì: ‘la mia poesia contempla e accetta la realtà’

Secondo Platone la poesia ha un suo statuto di dignità ontologica, e merita di più di essere relegata a una certa, divina pazzia. Nello Ione Platone, mostra come vi sia un’intimità tra l’anima cosmica e il ritmo poetico. Vi è poi il divino la cui veridicità esce dalla bocca di un poeta. A questa concezione dell'ispirazione poetica non sfugge un interessante autore siciliano che nel tempo libero va alla ricerca delle conoscenza dell'amore e lo mette nero su bianco. Il suo nome è Vincenzo Calì, classe 1973, di professione analista chimico. L'autore milazzese prenderà parte il prossimo 21 luglio ad un evento nella splendida cittadina barocca di Caltagirone, Angeli a Calatagèron, dove saranno esposte le opere d'arte del maestro Lorenzo Chinnici accompagnate dai versi di Calì che ne raccontano l'essenza e il sentimento. Ha pubblicato due raccolte poetiche: Vincikalos nel 2011 e Intro del 2013, aggiudicandosi il premio MT Bignelli per la Poesia d’Amore della XXI edizione del concorso “Garçia Lorca” 2010/2011.