Breaking News
Home / Rubriche

Rubriche

Affinità elettive

Forse non tutti ricorderanno che... Nella giornata delle dimostrazioni antifasciste organizzate dal Pd nella città di Como, ci preme riportare alla memoria quale sia stato l'unico uomo politico italiano ad aver esaudito in anticipo i desideri più o meno confessi degli attuali movimenti anti-immigrazionisti di stampo neofascista e leghista: Romano Prodi, il cui governo, vent'anni fa, dispose un blocco navale volto a respingere i frequenti sbarchi, allora provenienti dalle coste albanesi. Fu così che una corvetta della Marina Militare Italiana speronò e affondò un barcone di disperati che fuggivano dalla guerra civile imperversante nei luoghi d'origine. Risultato? 81 morti e 27 dispersi.

Read More »

Sui sentieri d’Irlanda, paese visceralmente indipendente, globalizzato a modo suo, che ama il progresso ma non lo baratta con la propria originalità

Dublino

Al di là della bellezza, c’è qualcos’altro però in Irlanda, un’idea politico-esistenziale o qualcosa che somiglia ad una profezia positiva. Nell’Irlanda come è oggi c’è un’alternativa per il mondo di domani: un ritorno alle relazioni, ai luoghi d’incontro, una progressiva riabilitazione della vita con gli altri. A differenza di qualche ristorante conformemente alternativo delle zone nostre, nei pub di Dublino non c’è mai scritto “Posa il cellulare, comunica!”, ma nessuno lo usa perché la convivialità prevale e ha qualcosa di sacro. Quanto al rapporto con la natura, tutto lascia immaginare un equilibrato contratto con la civiltà, in cui quest’ultima si rassegna ad essere una parte del tutto. Il clima che si respira non è quello scanzonatamente alcolico che la vulgata scolaresca riporta in Italia, né c’è solo profonda meditazione come vorrebbero gli integralisti del paesaggio, ma entrambe le cose insieme fanno dell’Irlanda la patria di un metodo di meditazione: uno zen atipico, strutturato come un’ideologia e leggero come una piuma. Ultima nota, la guida a sinistra dà la sensazione di essere contromano: è una sensazione gradevolissima e propedeutica alla comprensione di quella terra.

Read More »

Non c’è due senza tre

Tre abbandoni di altrettanti efferati vecchi uno dietro l'altro. Il primo a lasciarci è stato Totò Riina, a seguire Charles Manson. Alla fine pure Tavecchio, a furor di popolo, ha dovuto rassegnare controvoglia le sue, pur meno funebri, dimissioni. La folla calcistica tira un sospiro di sollievo.

Read More »

Sequestrati dal Tribunale beni e conti della Lega Nord

In questi giorni il Tribunale di Genova, in attesa della sentenza definitiva, ha proceduto alla confisca cautelativa di beni fisici e conti correnti della Lega Nord, recentemente condannata, nelle persone di Umberto Bossi e figlio, ex-tesorieri e vari altri amministratori. Il partito, attualmente capeggiato da Matteo Salvini, deve infatti restituire alle casse dello Stato una somma ammontante a 58 milioni di euro di rimborsi elettorali letteralmente volatilizzati (senza che nessuno dei principali esponenti, a partire da Maroni e dallo stesso Salvini, abbia mai saputo giustificarne l'ammanco). Ora il segretario della Lega, secondo un consueto copione da politica italiana, anziché rimanere nel merito del provvedimento, preferisce buttarla in caciara (come si dice in quel di Roma, "ladrona" secondo i primissimi slogan leghisti), parlando di una persecuzione politica e giudiziaria.

Read More »

Risposta dei sindaci M5S ai nubifragi di questi giorni

In numerose parti d'Italia si sono registrati negli ultimi giorni diversi incidenti causati dalle abbondanti piogge. Spiccano tra le varie città Roma e Livorno, dove gli allagamenti, le devastazioni e le vittime hanno reso la situazione particolarmente pesante. I rispettivi sindaci giocano allo scarica-barile per la mancata messa in sicurezza di molte zone dei comuni da loro governati oltreché per la lentezza nei soccorsi, ricorrendo così a un costume della politica italiana vecchio ma sempre di moda.

Read More »