Breaking News
Home / Eventi / Nasce a Napoli ‘Edizioni San Gennaro’, la sfida editoriale del Rione Sanità

Nasce a Napoli ‘Edizioni San Gennaro’, la sfida editoriale del Rione Sanità

Nel Rione Sanità è nata una nuova casa editrice dal nome Edizioni San Gennaro. Il marchio è stato presentato il 7 ottobre presso il Museo Archeologico di Napoli. La firma viene dall’omonima Fondazione comunità San Gennaro onlus, da Padre Antonio Loffredo e dai giovani della Sanità. Questo gruppo già da anni con estremo impegno e passione, è riuscito a”curare” questa terra per troppo tempo ferita dai pregiudizi e dal morbo della camorra.

L’impegno profuso della Fondazione, il lavoro zelante della cooperativa La Paranza hanno fatto rinascere la Sanità che, oggi non è soltanto una meta attrattiva per tantissimi turisti grazie alle catacombe e al tesoro di San Gennaro ma, anche una zona ricettiva per la presenza di un teatro, dell’orchestra Sanitensamble e uno studio di registrazione Apogeo Record. Un luogo che insomma è pronto a mostrare tutta la sua bellezza a chi è davvero capace di guardare. Come scriveva Oscar Wilde “non si vede una cosa finché non se ne vede la bellezza”. La ricerca del bello tutela la salvezza di questo luogo.

Un importante supporto è certamente la cultura, in particolare i libri che rappresentano un altro valido strumento per aiutare le persone. Edizioni San Gennaro nasce appunto con questa mission. Il responsabile editoriale è Edgar Colonnese. Il progetto editoriale si avvale di una vasta equipe: da Padre Antonio Loffredo con i suoi ragazzi ad imprenditori e intelletuali come Carlo Borgomeo, Ilaria Borletti Buitoni e Mimmo Iodice. Sono state proposte sei collane: libri di saggistica, biografia e memorie, classici in formato tascabile, fotografie, guide storico-artistiche, narrativa e libri per ragazzi. La neonata casa editrice già pensa ai progetti futuri: la pubblicazione di Children of Sun, l’inchiesta reportage di Morris West, in cui lo scrittore australiano racconta la storia di Don Morelli, un sacerdote che fingendosi marinaio durante il periodo della guerra, salvò molti scugnizzi napoletani.

Il primo titolo di Edizioni San Gennaro

Edizioni San Gennaro festeggia il suo debutto il 4 ottobre con il titolo Vico Esclamativo, voci dal rione Sanità della giovane Chiara Nocchetti. Il libro contiene 25 voci che a cuore aperto si raccontano, partendo proprio dalla propria terra: la Sanità. Quelle pietre inizialmente scartate ma che, con immenso coraggio e pazienza hanno saputo ricostruirsi trasformandosi, come descrive il salmo del vangelo, in pietre angolari, solide, capaci di unire muri.

L’autrice ci dona questi racconti attraverso una scrittura essenziale ma a volte, carica di drammaticità. Una storia lontana dai pietismi e dalle commiserazioni dove da ogni parola trasuda l’inviolabile dignità di ciascuno. Ad ogni pillola di vita corrisponde una foto: perché non si parla solo di belle parole ma di Persone. Ognuno di essi si è trovato a pochi passi dal baratro, ma ha avuto il coraggio di salvarsi cercando le mani giuste. Oggi sono proprio loro a porgere le proprie per aiutare gli altri. 25 pezzi di vita che sono diventati il cuore pulsante che ogni giorno mantiene vivo il Rione Sanità. Perché come scrive Padre Antonio Loffredo nella postfazione del libro “Non si sceglie di nascere, né dove si nasce. Accade. Non tutte le vite sono uguali, ma tutti hanno egualmente il diritto di vivere, di esistere, di sentirsi accolti, riconosciuti, scelti. E di scegliere.”

 

 

About Melania Menditto

Mi chiamo Melania Menditto. Sono laureanda in Lettere presso l'Università Federico II di Napoli. Amo la Letteratura, il Teatro, la Poesia, la Scienza forense,la Musica. Da sempre ammaliata dal Mondo di carta, sogno di farlo esplorare ai tanti, grandi o piccoli che siano. In futuro mi piacerrebbe essere anche una gionalista.

Check Also

Premio Campiello 2018: vittoria schiacciante di Rosella Postorino con ‘Le assaggiatrici’

Venezia anche per quest'anno ha prestato le vesti lussuose del teatro La Fenice per il Premio Campiello 2018, giunto alla 56esima edizione. Una serata studiata per profondere cultura e amore per la lettura. La giuria dei lettori con Federico Bertoni, Daniela Brogi, Philippe Daverio, Chiara Fenoglio, Paola talia, Luigi Matt, Ermanno Paccagnini, Lorenzo Tomasin, Roberto Vecchioni, Emanuele Zinato, coordinata dal magistrato Carlo Nordio hanno consegnato ai trecento lettori della Giuria popolare i cinque finalisti.