Breaking News
Home / Segnalazioni libri / ‘Anime ribelli e ricordi sbiaditi – Dalla maschera alla realtà’. Maria Iannotta pubblica la sua seconda raccolta di racconti brevi
anime

‘Anime ribelli e ricordi sbiaditi – Dalla maschera alla realtà’. Maria Iannotta pubblica la sua seconda raccolta di racconti brevi

Maria Iannotta, classe ‘88  originaria di Sant’Agata de’ Goti, un paesino di 10.0000 abitanti in provincia di Benevento, nella vita si occupa di consulenza legale in uno studio associato ma soprattutto delle pubbliche amministrazioni. Dirige insieme al fratello Carmine, un ufficio in ambito gare d’appalto, con una brillante percentuale del 73% di aggiudicazioni all’attivo. È un’attivista politica e vede la stessa come una missione, e nel contempo come un metodo di vita. Si ispira all’autorevole ed indimenticabile figura di Aldo Moro. Dopo aver debuttato con al prima raccolta di racconti editata da Ivvi Editore “Il Mio Zibaldone”, solo in versione digitale, in ebook, una raccolta che ruota intorno a come i “mezzi di trasporto” possano essere talvolta il vero teatro di storie vere o inventate, a cavallo del 2023, alla fine del 2022, il 29 dicembre, esce su Amazon, la sua seconda raccolta di racconti brevi Anime ribelli e ricordi sbiaditi – Dalla maschera alla realtà”.

La raccolta ripercorre fasi vere ed inventate della vita di alcuni e personaggi che la Iannotta inventa, ma che in parte hanno davvero fatto parte della sua vita. I protagonisti sono “anime ribelli” che compiono un percorso, i cui rapporti umano vengono messo sotto la lente d’ingrandimento dell’autrice; rapporti umani che talvolta o molto spesso, non sono reali, ma piuttosto colmi di finzione ed apparenza.

L’ultimo racconto, quello che chiude la raccolta dal titolo “L’eredità di mio padre”, diversamente dagli altri, è reale al 100%.

L’autrice racconta per sommi capi, cosa succede quando improvvisamente non “sei più utile” ai secondi fini delle persone, ripercorrendo qualche anno della sua vita, raccontandone qualche aneddoto, che sottolinea la crudeltà dell’essere umano.

“Alla fine di questo racconto, che nasce con l’intento di insegnare alle persone a stare al mondo, non c’è un lieto fine, c’è solo una lezione.”

Si legge nella parte finale del racconto che chiude la breve raccolta.

La raccolta di Maria Iannotta è un viaggio tra le persone buone, e quelle meno, un viaggio tra i vicoli di Sant’Agata de’ Goti, che nascondono talvolta la pochezza delle persone che si nascondono dietro ad un’auto costosa e una faccia pulita, ma che in fondo sono davvero povere. Un diario e un’eredità che l’autrice dedica alla famiglia, a suo padre, al suo compagno e all’amore che nonostante tutto, muove il mondo.

About Redazione

Check Also

“Il segreto inconfessabile” di Rubina E. Rossi, il terzo capitolo della tetralogia dedicata alle indagini di Tony Della Rocca

Torna in libreria con Il segreto inconfessabile (Chance Edizioni) l’investigatore privato Tony Della Rocca nato dalla penna di Rubina E. Rossi. Rubina E. Rossi è uno pseudonimo dietro cui si nascondono Barbara Capotondi e Giorgia De Luca. Il nome è un omaggio a Luigi E. Rossi, il grande grecista grazie a un lavoro con il quale, peraltro, si sono conosciute. Entrambe nate e cresciute a Roma, laureate in Lettere Classiche, amanti dei gatti, dei viaggi, del teatro e dell’arte in generale, hanno intrapreso da qualche anno un percorso che le ha portate a pubblicare tre romanzi gialli, immaginati come parte di una tetralogia incentrata sulle indagini di Tony Della Rocca. Le loro date di nascita, rispettivamente 20/11/1979 e 17/12/1983, sono state fuse per creare quelle di Rubina e di Tony (20/11/1983 e 17/12/1979).