Breaking News
Home / Scrittori del ‘900 (page 10)

Scrittori del ‘900

Giuseppe Prezzolini, voce scettica del ‘900

prezzolini giuseppe

Autodidatta, conservatore disincantato, Giuseppe Prezzolini è stato uno degli uomini di cultura più importanti del Novecento; colpisce per la semplicità e schiettezza come dimostra appunto il Codice della vita italiana, libro scritto nel 1921, all’indomani della Prima Guerra Mondiale, in un’Italia vincitrice ma insoddisfatta, sconfortata e autocompiaciuta. Come in fondo è anche oggi, un'Italia dove, come aveva affermato lo scrittore perugino, non esiste la giustizia distributiva, i cui cittadini si dividono in fessi e in furbi.

Read More »

Piero Chiara, narratore della vita di provincia

Piero Chiara

Pierino Angela Carmelo Chiara è lo scrittore delle piccole cose di provincia, sempre attento a cogliere l'essenza della vita in queste piccolezze, quasi dimenticate, con ironia e sottile malinconia. Arguto e divertente, Piero Chiara ha ritratto le storie della sua Lombardia e dei cantoni svizzeri, vite della piccola borghesia, di contrabbandieri, fuggiaschi e personaggi della vita di tutti i giorni.

Read More »

Vitaliano Brancati, deformatore umorista

Vitaliano Brancati

Il siciliano Vitaliano Brancati è lo scrittore che più di ogni altro ha attinto dal costume borghese della sua terra, molteplici motivi e spunti intrecciati di umorismo, moralismo e disperazione. Basti pensare al romanzo Paolo il caldo (uscito postumo nel 1955) che ripropone una lettura di tutta l'opera dello scrittore siculo.

Read More »

Natalia Ginzburg, “l’antifemminista”

Natalia Ginzburg nasce a Palermo, il 14 Luglio del 1916 da una famiglia ebrea. Dopo aver trascorso il periodo della sua giovinezza a Torino, a soli 17 anni pubblica i suoi primi lavori sulla rivista fiorentina "Solaria", uscendo così dallo quello stato di emarginazione in cui era vissuta per tutta la sua infanzia. Nel 1938 sposa Leone Ginzburg, professore di letteratura russa ed esponente dell'antifascismo clandestino. Vissuta con lui ed i figli in Abruzzo, al confino di polizia per antifascismo.

Read More »

Ugo Betti, poeta, giudice e drammaturgo

Ugo Betti

Il fiabesco e il drammatico sono stati i principali temi intorno ai quali ha ruotato la poesia del giudice e drammaturgo Ugo Betti. Fiabesco era infatti il tema del Re pensieroso, il suo primo libro in versi, degli ultimi racconti del Caino, dell'Isola meravigliosa fino ad arrivare alle Canzonette; drammatico, quello della Padrona, delle novelle di Case e della seconda parte di Canzonette, La Morte.

Read More »

Paolo Monelli, giornalista-letterato polemista

Paolo Monelli

Paolo Monelli è stato il più letterato dei giornalisti italiani del '900 che ha dato dei punti anche ai più bravi letterati del mestiere; lo ha dimostrato già dai corsivetti che egli redigeva per la Gazzetta del Popolo, "una parola al giorno", e che sono stati riuniti in volume dall'Hoepli, come l'Alfabeto. Monelli quindi ha inventato una rubrica di "varietà", letterarie e di costume legandosi alle lettere dell'alfabeto, cercando di scrivere una variazione per ogni lettera.

Read More »

Alberto Mondadori, l’editore-scrittore post-ermetico

Alberto Mondadori

Figlio di Arnoldo Mondadori, fondatore dell'omonima casa editrice, e fratello maggiore di Giorgio, Alberto entrato in azienda da ragazzo, nel 1927 oltre ad essere un importante editore, è stato anche giornalista e scrittore. Le sue poesie, pubblicate con il titolo Quasi una vicenda sono precedute da un'introduzione di Giacomo Debenedetti, introduzione che serve ad orientare il lettore sulla situazione e sull'andamento della poesia italiana, arrivata su un punto dove si congiungono due poetiche, quella dell'ermetismo e quella di questo periodo che ancora non ha raggiunto una chiara definizione, ma che tende a reintegrare i valori umani dello spirito poetico, la presenza di nuovi contenuti cercando di conferire ad essi validità espressiva.

Read More »