Breaking News
Home / Eventi / Recanati festeggia dal 21 al 24 marzo il bicentenario dalla stesura de ‘L’infinito’ di Leopardi
infinito

Recanati festeggia dal 21 al 24 marzo il bicentenario dalla stesura de ‘L’infinito’ di Leopardi

La città di Recanati riparte dall’Infinito di Giacomo Leopardi per la gestione e valorizzazione dei beni culturali e delle politiche del turismo, proprio dal suo colle estremamente evocativo e rappresentativo nell’immaginario collettivo. Un progetto innovativo per la città di Recanati che fa leva sulla sua forte identità legata all’arte, alla poesia e alla musica. Il progetto è stato ideato e redatto dalla Società Sistema Museo e si propone come modello forte per la valorizzazione di un territorio.
Infinito Recanati ha dato vita ad un circuito uniforme tra le risorse culturali, museali e turistiche. Obiettivo generale è quello di promuovere non la singola realtà museale o collezione ma il patrimonio culturale nel suo complesso, come un unico museo diffuso da percorrere e scoprire.

In occasione della giornata mondiale della poesia, la città marchigiana festeggerà con un lungo evento dal 21-24 marzo, nell’ambito delle celebrazioni per il bicentenario dalla stesura de L’Infinito di Leopardi (1819-2019).  Ospiti del mondo della cultura si interrogheranno sul tema dell’ INFINITO dalla letteratura, alle arti, alla scienza. Ad inaugurare l’evento sarà il Ministro Marco Bussetti.

Dalla matematica alla filosofia, dalla pittura passando per la scienza e ovviamente la poesia. Il 21 marzo cade la Giornata mondiale della Poesia, facendo di Recanati a titolo assoluto il centro della manifestazione.
Per l’occasione Recanati diventerà palcoscenico per conferenze, spettacoli, concerti dove ragionare sul tema dell’infinito in tutte le arti. Un lungo weekend animato da iniziative che vedranno come protagonisti personalità del mondo della cultura salire sul palco del Teatro Persiani o al museo di Villa Colloredo Mels: Davide Rondoni, Vittorio Sgarbi, Paolo Crepet, Umberto Bottazzini, Sergio Givone, Samuel dj set from Subsonica, Antonino Zichichi, Remo Anzovino.

Per tutto il 2019, infatti, si svolgerà nella cittadina marchigiana “Infinito Leopardi”, un evento che tra mostre, spettacoli, conferenze, pubblicazioni possa sollecitare la necessità di tornare a pensare all’infinito e alle infinite espressioni dell’uomo nella natura, tema portante e modernissimo del pensiero leopardiano.

“Infinito Leopardi” è un progetto promosso dal Comitato Nazionale per le celebrazioni del bicentenario de L’Infinito di Giacomo Leopardi, istituito dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali (MIBAC), con la partecipazione di Regione Marche, Comune di Recanati, Centro Nazionale Studi Leopardiani, Casa Leopardi, Centro Mondiale della Poesia e della Cultura e Università degli Studi di Macerata.
La programmazione rientra nel Piano strategico unitario della cultura messo in campo dalla Regione Marche per valorizzare al meglio il patrimonio culturale locale, che individua nel 2019 l’anno di Giacomo Leopardi sostenendo gli eventi ad esso collegati.

 

IL PROGRAMMA

Giovedì 21 marzo

Ore 11
TEATRO PERSIANI
MARCO BUSSETTI
Incontro pubblico con il ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca
Ore 12
TEATRO PERSIANI
VITTORIO SGARBI
“Romanticismo: l’infinito nell’arte e nella poesia”
Critico d’arte, saggista, politico, opinionista. Ha definito Giacomo Leopardi “il più grande poeta italiano”. A Recanati ha ideato la mostra “Solo senza fidel governo et molto inquieto de la mente. Lorenzo Lotto dialoga con Giacomo Leopardi”.
Ore 13
VILLA COLLOREDO MELS
Inaugurazione nuovo percorso e allestimento museale, alla presenza del ministro dell’Istruzione, università e ricerca Marco Bussetti
Ore 17
SALA DEL GRANAIO, VILLA COLLOREDO MELS
UMBERTO BOTTAZZINI
Presentazione del libro “Infinito” con l’autore
Matematico e divulgatore. Il libro invita ad un viaggio nell’infinito che nasconde nelle pieghe paradossali dei ragionamenti di Zenone e di Galileo, nella filosofia di Aristotele, nel paradiso dei numeri transfiniti di Cantor.
Ore 18
SALA DEL GRANAIO, VILLA COLLOREDO MELS
SERGIO GIVONE
L’Infinito visto/per/secondo Sergio Givone
Presentazione del libro “Sull’infinito” con l’autore
Filosofo. Il viandante romantico ritratto da Friedrich sembra essere consapevole che l’infinito è più grande di lui ma, allo stesso modo, ne è tentato. Irraggiungibile, l’infinito è poco rappresentabile. Perchè allora non cessa di tormentare pittori, filosofi, matematici e letterati?
Ore 21
TEATRO PERSIANI
SAMUEL from SUBSONICA
“L’Infinito all’infinito”
Il frontman dei Subsonica, di cui è anche compositore e autore dei testi, si esibirà in un dj set ispirato al componimento di Giacomo Leopardi.

Venerdì 22 marzo
Ore 21
TEATRO PERSIANI
DAVIDE RONDONI
“E come il vento”
Poesia, danza e musica con Davide Rondoni, Paola Camarco e Megahertz.

Sabato 23 marzo
Ore 17
TEATRO PERSIANI
ANTONINO ZICHICHI
“La bellezza dell’infinito”
È uno dei massimi esponenti della cultura scientifica moderna e autore di oltre 950 lavori scientifici, tra cui molte scoperte, invenzioni, che hanno aperto nuove strade nella fisica subnucleare delle alte energie.
Ore 21
TEATRO PERSIANI
REMO ANZOVINO
“Sovrumani silenzi”
Viaggio musicale nelle sensazioni de L’Infinito.
Considerato da critica e pubblico uno dei più originali e innovativi compositori in circolazione, Remo Anzovino, che ha recentemente vinto il Nastro d’Argento 2019, è uno dei massimi esponenti della musica strumentale.

Domenica 24 marzo
Ore 18
TEATRO PERSIANI
PAOLO CREPET
“Infinita passione”
Dialogo sulla psiche. Sociologo, saggista, opinionista, nonché figura importante nel mondo della psichiatria, cresciuto sotto l’insegnamento di Franco Basaglia, padre della legge che, nel 1978, sancì l’abolizione dei manicomi.

About Annalina Grasso

Giornalista e blogger campana, 29 anni. Laurea in lettere e filologia, master in arte. Amo il cinema, l'arte, la musica, la letteratura, in particolare quella russa, francese e italiana. Collaboro con una galleria d'arte contemporanea.

Check Also

viaggi nella roma antica

‘Viaggi nell’antica Roma’, torna il progetto multimediale per rivivere la storia del Foro di Cesare e del Foro di Augusto

Dopo i successi degli scorsi anni torna, dal 17 aprile al 3 novembre 2019, lo straordinario progetto Viaggi nell'antica Roma che, attraverso due appassionanti ed innovativi spettacoli multimediali, racconta e fa rivivere la storia del Foro di Cesare e del Foro di Augusto. I due spettacoli, che utilizzano tecnologie all'avanguardia, vedono l'ideazione e la cura di Piero Angela e Paco Lanciano con la storica collaborazione di Gaetano Capasso e con la Direzione Scientifica della Sovrintendenza Capitolina. Sono promossi da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e prodotti da Zètema Progetto Cultura.